Diventare Esperti nella Progettazione del Rischio Sismico

progettazione-integrata-area-sismica.jpg

Un'opportunità per i giovani laureati lucani

Gli eventi sismici che hanno colpito negli ultimi anni alcune regioni del nostro Paese hanno evidenziato la necessità dei cittadini di capire in modo chiaro e semplice il grado di vulnerabilità delle costruzioni, al fine di effettuare valutazioni anche economiche sulla possibilità di intervenire o meno sul patrimonio immobiliare.

Secondo una stima ANCE-Cresme del 2012 in Italia sono presenti circa 7 milioni di costruzioni realizzate prima del 1971: tali costruzioni possono considerarsi non antisismiche (la normativa sismica è stata introdotta nel 1974).

A questo patrimonio immobiliare, pari al 60% del costruito, si aggiungono circa 2 milioni di strutture realizzate tra il 1972 e il 1981, 1,3 milioni di strutture realizzate tra il 1982 e il 1991 e 800.000 fabbricati realizzati tra il 1992 e il 2001 (antecedenti alla nuova zonizzazione sismica attuata a partire dal 2003).

A fronte di tale situazione, è evidente come sia necessario intervenire sul patrimonio edilizio attraverso procedure che, partendo da una precisa classificazione dell’edificio, permettano di progettare gli interventi idonei a certificarne la capacità di rispondere adeguatamente ad un eventuale terremoto.

Il Master in Progettazione integrata in area sismica si pone come obiettivo quello di formare dei professionisti in grado di dare certezze ai cittadini sulla sicurezza delle loro case. Un’opportunità concreta per i giovani laureati lucani di specializzarsi ed entrare nel mondo del lavoro.

Tags: Sismica Progettazione