Un'opportunità per i giovani laureati lucani

Gli eventi sismici che hanno colpito negli ultimi anni alcune regioni del nostro Paese hanno evidenziato la necessità dei cittadini di capire in modo chiaro e semplice il grado di vulnerabilità delle costruzioni, al fine di effettuare valutazioni anche economiche sulla possibilità di intervenire o meno sul patrimonio immobiliare.

Secondo una stima ANCE-Cresme del 2012 in Italia sono presenti circa 7 milioni di costruzioni realizzate prima del 1971: tali costruzioni possono considerarsi non antisismiche (la normativa sismica è stata introdotta nel 1974).

Formare dei professionisti in grado di dare certezze ai cittadini sulla sicurezza delle loro case

 

Le scosse di terremoto risultano sempre più frequenti nel nostro territorio. Nella notte del 23 marzo 2017, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (INGV), ha registrato una nuova di magnitudo 3.1 in Basilicata, a 9 km dal capoluogo lucano.